Feeds:
Articoli
Commenti

La corte federale di Karlsruhe ha annullato la decisione della procura generale di Stoccarda che, nel maggio dell’anno scorso, si era opposta alla riapertura delle indagini per la strage nazista di Sant’Anna di Stazzema.

Gli atti sono stati trasmessi alla procura di Amburgo, dove risiede l’ex SS Gherard Sommer, condannato in Italia all’ergastolo perché riconosciuto colpevole dell’eccidio che costò la vita a 560 tra uomini, donne e bambini che abitavano nel paese sulle montagne lucchesi.

L’articolo su:
http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2014/5-agosto-2014/stazzema-germania-ci-ripensa-riapre-indagini-strage-223693995610.shtml

Annunci

 

 

 

 

cervi

 

Domenica 22 dicembre 2013:
ABBONAGGIO PARTIGIANO A CASA CERVI

I Cervi erano una grande famiglia: mamma Genoeffa, papà Alcide, le figlie Diomira e Rina, e i sette ragazzi. “Uno era come dire sette, sette era come dire uno” diceva Alcide dei suoi figli. Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio e Ettore, insieme al loro compagno Quarto Camurri, vengono fucilati dai fascisti il 28 dicembre 1943. A settant’anni dal loro sacrificio andiamo a Casa Cervi, oggi Museo della Resistenza.

Iniziativa aperta a tutti

Questa serie di foto ( scattate da Giocondo  Talamonti) sono relative all’iniziativa dell’ANPI a Terni in occasione dell'( settembre. La mattinata ha visto la deposizione delle corone presso il Monumento ai Partigiani alla presenza dell’assessore provinciale Rosati.

Tr 6terni 11

Alla Passeggiata presso uno stand della Festa Democratica è avvenuta la  presentazione del libro ” L’Italia e i crimini di guerra” di Alberto Stramaccioni.

tr 13

Al termine dell’incontro si è tenuto un pranzo sociale al quale hanno partecipato molti giovani ternani ed una delegazione giunta da Civitavecchia.

tr 2tr 12

Le Prata di Nocera Umbra – venerdì 23 agosto, ore 17

Memorie cantate: guerra rastrellamenti e stragi nella cultura orale dell’Appennino Umbro-marchigiano

A Le Prata, località a otto chilometri da Nocera Umbra, a partire dalle ore 17 del 23 agosto la prima iniziativa in Umbria per il 70° anniversario della Resistenza.
L’evento è promosso e organizzato dall’Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea, dalla Sezione ANPI “17 Aprile” di Nocera Umbra, dall’Associazione culturale “Monte Selva” e dall’Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione delle Marche.


L’area dell’Appennino Umbro marchigiano dall’ottobre 1943 al giugno 1944 fu teatro della presenza massiccia di formazioni partigiane attive intorno alle principali vie di comunicazione e nei paesi sede di presidi della Guardia Nazionale Repubblicana. Durante la resistenza delle truppe germaniche sul fronte di Cassino e, successivamente, per il periodo della “ritirata aggressiva”, quei territori vennero investiti da ondate di uccisioni, rastrellamenti sistematici, rappresaglie, stragi che portarono la guerra in casa alla gente di montagna, fino allora poco coinvolta in azioni dirette ma solidale con i partigiani.

Di quegli eventi e di quei lutti rimangono tracce, sempre più rare, nella memoria orale della gente. Alcune hanno assunto una forma cantata, nel modo della ballata, della storia, della poesia in quartine o in ottave; espressioni che quasi mai indossano toni epici o celebrativi, e che spesso rappresentano forme di monumentalizzazione collettiva di modi intimi di sentire, di raccontare, di condividere valori universali di matrice religiosa, familiare, civile. Diffusisi nell’immediato dopoguerra come strategia di elaborazione collettiva del lutto, sono in passato sfuggiti al passaggio generazionale, ed ora per motivi “biologici”, rischiano di andare perduti.

L’iniziativa rappresenta quindi un primo tentativo di riconnettere le memorie e i valori dei vecchi con quelli dei giovani, dando un’evidenza pubblica alle rare ballate che l’attività di ricerca dell’Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea coordinata da Dino Renato Nardelli in collaborazione con la sezione ANPI “17 Aprile” di Nocera Umbra e l’Associazione culturale “Monte Selva” ha fin qui individuato. Si tratta di tre lunghi brani, composti tra il 1945 e il 1947 da due poeti contadini, Assalonne Boccetti e Bruno Colluccini, detto “il mignattaro”, cantati da due degli ultimi depositari, Argelia Mingarelli e Settimio Riboloni. Elemento di collante intergenerazionale, il contributo alla manifestazione del gruppo folk-rock “The Gang”, da anni impegnato in una produzione fortemente connotata da influssi della tradizione musicale popolare italiana (www.thegang.it ).

Saranno presenti alla manifestazione il deputato Walter Verini, l’Assessore alla Cultura della Provincia di Perugia Donatella Porzi, Giovanni Bontempi, sindaco di Nocera Umbra e Angela Gianfelici, presidente della Sezione ANPI “17 Aprile”; coordinerà la serata il presidente dell’Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea, Mario Tosti.


Programma

ore 17.00

Saluti
Walter Verini, Deputato
Donatella Porzi, Assessore provinciale alla Cultura
Giovanni Bontempi, Sindaco di Nocera Umbra
Angela Gianfelici, Presidente Sezione ANPI “17 Aprile”

ore 17.15
The GANG – Gruppo folk rock italiano
Esecuzione di alcuni brani del loro repertorio

ore 17.45
Carla Marcellini – Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione delle Marche
Sant’Angelo di Arcevia ed altre storie nella memoria resistenziale delle Marche

ore 18.00
Tommaso Rossi – Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea
Quell’aprile del ‘44. Sangue tra i monti

ore 18.15
Settimio Riboloni e Argelia Mingarelli
Ricordar cantando. Il 17 d’ Aprile

ore 19.00
The GANG – Gruppo folk rock italiano
Esecuzione di alcuni brani del loro repertorio

ore 19.30
Apertura del punto ristoro

ore 21.30
The GANG – Gruppo folk rock italiano
Esecuzione di alcuni brani del loro repertorio

ore 22.00
Anteprima del Video: Memorie cantate. Guerra rastrellamenti e stragi nella cultura orale dell’Appennino Umbro-marchigiano presentato dalla Sezione ANPI “17 Aprile” e dall’Associazione “Monte Selva”.

 

————————————
per maggiori informazioni
Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea
R e g i o n e   U m b r i a  –  C o n s i g l i o   R e g i o n a l e
p.zza IV novembre, 2 3
06123 Perugia (PG)
tel. 0755763020 – fax 0755763078
isuc@crumbria.it


scarica l’invito all’indirizzo

http://isuc.crumbria.it/calendario/calendar.asp?action=viewevent&eventid=498

———————————

Lo scorso 11 Agosto 2013, presso i locali dell’ex Asilo di Ruscio, alla presenza di numeroso pubblico, il Prof. Dino Renato Nardelli, dell’Istituto per la Storia dell’Umbria contemporanea ISUC, ha illustrato la storia del Campo di Prigionia di Ruscio, presentando il IX Quaderno di Ruscio, “Il campo di prigionia n.117” e la mostra documentale  “La storia incontra la memoria”.

Per l’occasione il TG3 dell’Umbria ha mandato in onda un servizio televisivo.

 

ANPI per politiche 2013

ANPI per politiche 2013 from ANPI on Vimeo.

L’ANPI, da settimane ormai, è mobilitata su tutto il territorio nazionale per diffondere il suo appello per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio e il video-spot realizzato per la parte narrativa e di immagini da Gianluca Foglia “Fogliazza”.

Tante, dunque, le iniziative in campo (da Savona a Piacenza, da Modena a Pescara, da Pistoia a Roma fino a Palermo) mirate a incontrare non solo i cittadini, ma in particolare i candidati affinché sottoscrivano l’appello e s’impegnino, una volta eletti, a realizzarne principi e valori.

L’attenzione è stata massima, e significativo, quindi, il numero di adesioni giunte fino ad oggi. Nell’impossibilità di dare conto di tutte segnaliamo quelle di:

Pier Luigi Bersani (Segretario Nazionale PD), che nel suo messaggio ha definito quella dell’ANPI come una iniziativa dall’ “alto profilo civico, culturale e politico”

Nichi Vendola (Leader di SEL)

Antonio Ingroia (Leader di Rivoluzione Civile)

Anna Finocchiaro (PD)

Nell’ambito della festa nazionaledel tesseramento, cui aderisce la sezione di Perugia centro,

vi invito a partecipare all’incontro che si terrà domenica mattina 18 novembre

dalle ore 10,30, presso il ristorante “Un Punto Macrobiotico” di Perugia, via Bonfigli, 4/6

con le partigiane ALLOISIO MIRELLA della Resistenza nella città di Genova

e NUNZIA CAVARISCHIA, della Resistenza nella città di Tolentino.

Seguirà pranzo a € 8,00 – Locandina allegata. Giovanni